Circolo degli Artisti di Torino. Tutti i diritti riservati.  2016 La biblioteca del Circolo degli Artisti Ricca di oltre undicimila volumi, a disposizione  dei soci e degli studiosi che ne fanno richiesta, la  biblioteca del Circolo degli Artisti conserva un  ricchissimo numero di monografie ed un  significativo fondo di periodici che abbracciano  l’arco cronologico che va dai primi decenni del  XIX  agli ultimi del XX sec.: dalla Gazzetta  Piemontese del 1819 all’International art trade del  1984. Si tratta, in linea di massima, di pubblicazioni  riferite agli eventi artistici e alla critica settoriale.  Alcune rare hanno carattere di rarità, come Art-  journal  dal 1854  o The studio dal 1897.  Significativa  è la presenza di riviste che incarnano  lo spirito satirico ottocentesco, ormai quasi  introvabili, quali: Le Charivari, Figaro illustré,  Fischietto, Giro del mondo, Journal amusant, il  Punch, lo Spirito folletto , per terminare l’elenco,  Pasquino. Alcune curiosità: due annate del Kokusai shashin  joho, periodico di arte giapponese, le Voile d'Isis  settimanale edito dalla libreria di scienze occulte  di  Parigi, e ancora,  Così la penso: cronaca a cura  di Filippo de Boni, mensile pubblicato a Losanna  nel 1846. Grazie al Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Torino, nel 2011, sono tornati al loro posto 38 volumi datati tra il 1857 e il 1927, elegantemente sottratti nel corso degli anni alla loro collocazione. Un ringraziamento va a tutte le persone che si impegnano nella salvaguardia e tutela dell'immenso patrimonio culturale custodito nel nostro paese.                                                     Biblioteca del Circolo degli Artisti                                                                Via Bogino 9 - Torino